Persone

Quando la tua auto quotidiana è una Ferrari

Quando la tua auto quotidiana è una Ferrari

Incontriamo 4 Ferraristi che ogni anno percorrono migliaia di chilometri con le loro vetture
di

Gordon Sorlini

A tutti i proprietari Ferrari piace andare a fare un giro con le loro auto ma alcuni le usano molto più spesso di altri.

Sabrina Wilfred usa la sua "Lady L" sia per portare i figli a scuola che per correre in pista Foto: Arun M Nair

Ad esempio Sabrina Wilfred, che vive a Dubai e possiede una GTC4Lusso Tailor Made che lei chiama “Lady L”. Si sposta in auto tutti i giorni: “La uso molto per andare e tornare da scuola e per fare la spesa. Il bagagliaio è molto capiente e il passeggino di mio figlio ci sta. I miei bambini stanno comodi sui sedili posteriori, e c’è un sacco di spazio. La considero un’auto adatta all’uso quotidiano perché non intimidisce, anche se monta questo spettacolare V12, dal ruggito semplicemente inconfondibile”.

Il marito di Sabrina - anche lui proprietario Ferrari - è presidente del locale Owners Club, per cui spesso progettano e partecipano a viaggi insieme ad altri proprietari. “Ogni anno facciamo dei viaggi,” dice la Wilfred. Quest’estate, il club ha programmato un giro della Sicilia.

Ma le piace anche guidare con gli amici - le montagne locali sono particolarmente belle da percorrere, dice - e provare la sensazione adrenalinica di spingersi oltre i limiti: all’Autodromo di Dubai, dice, ha superato i 280-290 km/h. “Amo guidarla. Non sono una di quelle persone che la tiene in garage”.

Thijs Timmermans ha percorso con la sua ferrari oltre 20.000Km in 24 ore Foto: Gijs Spierings

Thijs Timmermans è un altro proprietario che guida molto le sue Ferrari. Tre della sua collezione - una 599 GTO, una F12tdf e una 812 Superfast, che recentemente è entrata a far parte del gruppo - hanno percorso complessivamente 250.000 chilometri.

Timmermans ama le lunghe percorrenze: recentemente è partito da casa sua nei Paesi Bassi per arrivare fino a Barcellona, percorrendo 1.500 km in un solo giorno. Il giorno successivo ha guidato nuovamente fino a casa e pochi giorni dopo ha preso parte alla Mille Miglia, dove ha partecipato al Ferrari Tribute. “Ho percorso 8.000 km in nove giorni”.

Ma ha fatto anche viaggi più lunghi in periodi di tempo più brevi: “Due anni fa sono andato da casa mia fino a Maranello e ritorno in 24 ore,” un viaggio di oltre 2.000 chilometri.

Usa le sue Ferrari ogni giorno, per andare al supermercato e portare le figlie in vacanza o a fare commissioni. “L’anno scorso, abbiamo preso la tdf per andare a comprare l’albero di Natale e c’è stato nel bagagliaio”. Ma apprezza anche le prestazioni e ama guidare i suoi Cavallini Rampanti a tutta velocità, su circuiti come il Nuerburgring, Fiorano e Monza.

Federico La Rocca con la 488 GTB che guida quotidianamente Foto: Giuliano Koren

Prestazioni e velocità sono fattori apprezzati anche da Federico Rocco La Rocca, un trader di Lugano che attualmente guida una 488 GTB.

Il chilometraggio massimo che ha raggiunto (per il momento) con le vetture del Cavallino Rampante è “poco meno di 100.000 km” con una F12 Berlinetta di cui è stato proprietario fino ad un paio di anni fa. Sta però recuperando rapidamente terreno con la sua 488, che ha divorato 7.000 km di strada in circa tre mesi. Di che colore? “Sempre rossa,” dice il Ferrarista nato a Torino.

Una media di 40.000 km all’anno significa che La Rocca le sue auto le usa un bel po’. “Uso la mia Ferrari tutti i giorni, sia per motivi di lavoro che per piacere. Inutile dire che guidarla è sempre bellissimo”. Utilizza regolarmente la sua 488 per recarsi negli uffici della sua azienda in Svizzera, Francia, Germania e Italia - oltre che per andare a vedere ogni tanto le partite della Juventus.

Una delle cose che La Rocca ama di più nel guidare una Ferrari è la scarica di adrenalina: “Io faccio surf, ed essere alla guida di quest’auto è come prendere una grande onda, ti fa sentire libero”.

Liu Yuanshuo è vicepresidente del North Chapter del FOC cinese Foto: Giulia Marchi

A soli 24 anni, Liu Yuanshuo è probabilmente uno dei più giovani proprietari di Ferrari in Cina, con una collezione che comprende una 458 Italia, una 488 Spider e una GTC4Lusso T. “Uso l’auto quasi tutti i giorni e scelgo modelli diversi per le diverse occasioni, spiega l’imprenditore, ed aggiunge: “Al momento sto utilizzando più frequentemente la 488 Spider, poiché il tempo lo consente.”

Ogni occasione è buona per mettersi al volante. Liu va in Ferrari al supermercato - “a meno che non debba comprare articoli voluminosi” - alle cene di gala e persino al salone da tè locale, a un solo chilometro da casa.

Liu è anche vice presidente del North Chapter del Ferrari Owners Club cinese e ricorda ancora il momento in cui si è innamorato delle Rosse: fu durante il Shenyang Dealer Rally del 2014. “Per cinque giorni guidai una 458 Spider per scopi dimostrativi e questa esperienza, e in particolare le prestazioni del motore V8, mi entusiasmò a tal punto che acquistai dal concessionario la mia prima Ferrari, una 488 GTB”.

Ferrari