Corse

Mille Miglia Forever

Mille Miglia Forever

Anche quest'anno la partecipazione al Ferrari Tribute to Mille Miglia è stata numerosissima con 99 vetture che si sono sfidate nella difficile stagione autunnale

La gara più bella del mondo, come l’ha definita Enzo Ferrari, non ha mancato di attirare anche quest’anno 400 equipaggi provenienti da 33 paesi. E anche quest’anno è stato un grande successo il Ferrari Tribute to Mille Miglia che ha visto la partecipazione di 99 Ferrari. Alla partenza si sono presentate alcune classiche che hanno segnato la storia della Ferrari dalla 512 BB, alla Testarossa, alla F40. La più antica era una 330 GT 2+2 del 1964. 

Tra i modelli contemporanei la parte del leone l’hanno fatta le 488 Pista e le 812 Superfast, ma accanto a loro hanno corso anche una Monza SP1 e una SP2 e una nuovissima 812 GTS. Lo spostamento in autunno della gara a causa del Covid ha reso ancora più intrigante la sfida, aggiungendo alla difficoltà e fascino del percorso freddo e maltempo.

Elementi che non hanno impedito ai Ferraristi di affrontare levatacce e ore al volante pur di assaporare l’emozione di gareggiare su strade che hanno messo a dura prova le capacità di guida ma che allo stesso tempo hanno offerto il passaggio attraverso veri e propri gioielli architettonici italiani come Mantova, Ferrara, Siena, Lucca e Castell’Arquato.

 

Ferrari