Auto

Sogno Americano su misura

Sogno Americano su misura

Quando l'anno scorso è stato aperto l'ultimo centro Ferrari dedicato alla personalizzazione delle vetture a New York City, una speciale 812 Superfast ha mostrato quello che il servizio Tailor Made è in grado di fare

Il centro Tailor Made aperto più di recente si trova nel cuore di New York a midtown Manhattan, in Park Avenue, nello showroom Ferrari completamente riprogettato. Inaugurato lo scorso ottobre, è il terzo centro al mondo di questo tipo, dopo quello di Maranello e Shanghai e ha già dimostrato di essere un grande successo: sono stati molti i clienti che hanno prenotato con diverso anticipo.

“La grande cerimonia d’inaugurazione è stato un vero omaggio allo spirito americano a New York City,” racconta Matteo Torre, Presidente di Ferrari North America. “Abbiamo una forte energia, diverse personalità e una profonda creatività che senz’altro si rifletteranno nelle auto che il team specializzato metterà a punto sul posto”.

La “star” del lancio è stata una speciale 812 Superfast Tailor Made, con una sorprendente livrea a righe asimmetriche Rosso Corsa, Bianco Sanae e Blu Montecarlo, una chiara ispirazione alla bandiera a stelle e strisce americana, che unisce i diversi stati e le diverse culture del Paese.

Rosso Corsa, Bianco Sanae e Blu Montecarlo sono i colori della livrea della 812 Superfast che si ispira alla bandiera americana   <em>Foto: Dave Burnett</em>
Rosso Corsa, Bianco Sanae e Blu Montecarlo sono i colori della livrea della 812 Superfast che si ispira alla bandiera americana Foto: Dave Burnett

“Incarna perfettamente la creatività Ferrari e il ventaglio pressoché infinito di opzioni disponibili per stimolare l’immaginazione dei nostri clienti” afferma Torre. Gli interni sono in pelle nera selezionata con sedili ispirati alla classica Ferrari 365 GTB/4 “Daytona”, soprannominata così in onore del circuito endurance in Florida.

Sul retro dei sedili è presente una versione ricamata della bandiera americana, mentre i bordi dei sedili e del volante sono impreziositi da cuciture rosse, bianche e blu. Il logo della Scuderia è stato aerografato sui parafanghi. I sottoporta e gli inserti della plancia in fibra di carbonio, fregiati del logo Tailor Made, rivelano l’origine speciale della vettura. L’esclusivo programma di personalizzazione proposto dal marchio rievoca le origini della casa automobilistica, quando i clienti acquistavano dalla fabbrica il telaio e il motore e poi, insieme a Ferrari, sceglievano l’officina presso cui realizzare la carrozzeria dell’auto, dando alcune indicazioni personali.

Anche se i tempi in cui ci si confrontava direttamente col carrozziere sono ormai lontani, chi sceglie un’auto Tailor Made oggi vive un’esperienza analoga: ogni cliente è seguito personalmente da un Personal Designer specializzato il cui obiettivo è realizzare il desiderio del cliente di creare un’auto davvero esclusiva con caratteristiche distintive.

Gli interni, ispirati all'iconica 365 GTB / 4 'Daytona', presentano cuciture rosse, bianche e blu   <em>Foto: Dave Burnett</em>
Gli interni, ispirati all'iconica 365 GTB / 4 'Daytona', presentano cuciture rosse, bianche e blu Foto: Dave Burnett

Per una livrea unica è possibile scegliere da una vasta gamma di colori che comprende oltre 100 tonalità di rosso. I clienti possono optare per uno dei modelli di design per esterni ed interni di Tailor Made ispirati a concept originali, auto da corsa famose o classici vintage del passato della Casa di Maranello.

Hanno a disposizione un ventaglio completo di materiali esclusivi e opzioni di allestimento per gli interni. Ricami speciali, motivi di cucitura e colori del filo per aree come il fondo o lo schienale dei sedili, i pannelli delle portiere e il cruscotto possono essere personalizzati. Alcuni clienti si avvalgono della consulenza di specialisti anche per personalizzare le tonalità della vernice.

Così tante opzioni a disposizione soddisfano anche i clienti più esigenti, che potranno rendere unica la loro amatissima auto. Questa è la vera essenza di Tailor Made.

Ferrari