Auto

Un raduno speciale di F40

Un raduno speciale di F40

Nel 1992 Ferrari organizzò un evento speciale dedicato ai possessori di F40. Oggi le immagini di allora sono entrate nella storia...
di

Richard Aucock

Nel 1992 la produzione della Ferrari F40 era quasi giunta al termine. L’iconica supercar, nata per celebrare i 40 anni di Ferrari, aveva riscosso incredibile successo e in cinque anni toccato quota oltre 1.300 esemplari. Venduta in tutto il mondo, la Rossa trovò innumerevoli estimatori soprattutto in Europa, in Germania in particolare.

Nell’estate del 1992, quindi, con il supporto di Ferrari Germany e del Ferrari Club Deutschland, fu deciso di organizzare un evento assolutamente speciale in onore della F40: tutti i proprietari tedeschi di questo modello del Cavallino Rampante vennero invitati a partecipare a un tour in Italia destinato a passare alla storia.

L’evento si svolse dall’11 al 14 giugno e portò i fan numero 1 della Rossa a Maranello, sul circuito di Fiorano e su quello del Mugello, per alcuni giri di pista memorabili. Allora avere la possibilità di guidare in pista non era semplice come oggi, quindi mettere piede sul venerato circuito di test e su quello del Mugello, sfidante e divertente, era un’occasione a dir poco irripetibile. Parteciparono 68 F40: tutte rosse, tranne una. Un rarissimo modello nero che spiccava nella marea rossa.

ll ricordo di quell’incredibile rombo dei motori ad ogni spostamento della carovana resta indelebile nella mente dei partecipanti. Uno spettacolo senza precedenti. In corrispondenza di numerose tappe del tour furono previsti dei momenti dedicati alle foto di gruppo. Era raro riuscire a mettere insieme così tante Ferrari F40 per una foto e gli organizzatori non si lasciarono sfuggire questa occasione. Questi scatti sono entrati quindi a far parte del patrimonio storico Ferrari oltre che fiore all’occhiello degli archivi della F40.

Decine di proprietari di F40 si sono messi in fila per un indimenticabile servizio fotografico nel 1992<br /><br /><div class=

"/>
Decine di proprietari di F40 si sono messi in fila per un indimenticabile servizio fotografico nel 1992



Durante la sessione al Mugello pioveva, come si vede chiaramente dalle foto, ma nessuno si lasciò scoraggiare. Tutti troppo impegnati a godersi i giri in pista. In più, possessori e organizzatori attesero pazientemente sotto la pioggia che tutte le auto fossero perfettamente allineate e schierate. Tutti sapevano bene che non si trattasse di un servizio fotografico qualunque. Le foto furono scattate sia sulla corsia dei box che fuori dal tracciato e i proprietari si dimostrarono ottimi piloti: il fotografo chiese loro infatti di procedere in formazione, a 3 a 3 e uno accanto all’altro, a velocità costante con un risultato a dir poco esemplare.

Tra tutti gli scatti ce n’è uno meno famoso, ma ancora più incredibile: due lunghe file di F40 schierate in pista e in testa a loro il Presidente di Ferrari di quegli anni, Luca di Montezemolo. 

I partecipanti alternarono le sessioni in pista a centinaia di chilometri attraverso le magnifiche campagne italiane. Placata la pioggia questa lasciò spazio a una magnifica settimana di giugno. Ogni volta che la carovana composta da decine di Ferrari F40 passava davanti a un gruppo di spettatori, tutti rimanevano letteralmente ammaliati mentre il traffico delle città interessate doveva essere necessariamente bloccato per consentire il passaggio delle Rosse. Ancora oggi i fortunati presenti all’evento lo ricordano con orgoglio.

Un’esperienza unica come Ferrari che, grazie alla volontà dei proprietari e pazienza del fotografo, si è trasformata in un memorabilia nella storia del Cavallino Rampante.

Ferrari