Currently browsing tag

Daytona

cover

Il mito Daytona

Con una esibizione al Museo Ferrari a Maranello, la Ferrari celebra il circuito di Daytona, il cui nome è strettamente legato a straordinarie vetture da corsa e da strada del cavallino Rampante. Regina della mostra è la leggendaria P4, vincitrice della 24 Ore di Daytona del 1967

Sammy Hagar 599 GTB Fiorano

Garage Band

Rumore, fascino e quell’irresistibile brivido del pericolo, le auto da corsa e le rock star sono sempre state fatte le une per le altre. Scopriamo come, nello scintillante mondo di Sammy Hagar, chitarrista e collezionista di Ferrari, il potere del Cavallino Rampante abbia persino influenzato il suo stile come cantante.

Eric Fellner con il suo Triumph Bonneville e la sua 458 Italia; foto Neil Bridge

L’uomo del cinema

Eric Fellner è uno dei produttori cinematografici di maggior successo al mondo. La sua società, Working Title, ha prodotto 100 film, tra cui i campioni di incassi Quattro matrimoni e un funerale e Il diario di Bridget Jones. Sebbene sia solito lasciare parlare le sue opere, Fellner ha scambiato quattro chiacchiere con noi sulle auto e, in particolar modo, sul suo amore incondizionato per la Ferrari in questa esclusiva intervista per The Official Ferrari Magazine

Nino Vaccarella

Un preside molto speciale

Quando non era al volante della Ferrari nelle prove del Campionato del Mondo, dirigeva la sua scuola a Palermo. Nino Vaccarella ci fa capire quanto fosse diverso essere piloti circa trent’anni fa

250 GTO

Le più grande 12 cilindri? Impossibile decidere…

Clienti di primo piano e giornalisti internazionali ci confidano quale Ferrari V12 potrebbe candidarsi a “patrimonio dell’umanità”. Molte opinioni, molti modelli diversi. Qual è la miglior 12 cilindri? Tutte…

Nick Mason and Eric Clapton, foto: Jack English

Toccare i tasti giusti

Nick Mason, batterista dei Pink Floyd ha incontrato per il Ferrari Magazine la leggenda del rock Eric Clapton per parlare con lui dell’altra sua grande ossessione: le auto

Panamerican 20000, foto: Gabriela Noris

Il più estremo test di durata

E’ possibile che delle Ferrari di produzione, con minime protezioni sul fondo per le strade impervie, possano fare l’intera cordigliera andina, o il giro della Cina, fino al Tibet o, ancora quello dell’India? Scopriamolo con chi lo ha fatto