Accadde oggi – 23 ottobre

Accadde oggi

23 ottobre

Estimated reading time: 2 minutes

Il 23 ottobre 1977 si svolse sul circuito alle pendici del vulcano Fuji la seconda edizione del Gran Premio del Giappone. La corsa nel paese del Sol Levante non sembrava essere nata sotto i migliori auspici per la Scuderia Ferrari. Al debutto c’era stata la tremenda delusione sportiva dell’abbandono di Lauda sotto il diluvio, costata il titolo iridato al pilota austriaco ma l’anno successivo un altro momento drammatico vide protagonista un pilota del Cavallino Rampante.

Rimasto a casa Niki Lauda per una presunta gastrite, ormai campione del mondo e destinato a passare alla Brabham, accanto all’argentino Reutemann corse per la seconda volta consecutiva il canadese Gilles Villeneuve. Anche il titolo Costruttori era già aritmeticamente nelle mani della Ferrari che non affrontò l’ultima gara della stagione col coltello fra i denti. In qualifica Reutemann ottenne il settimo tempo, Villeneuve il ventesimo. Il canadese cercò la grande rimonta ma, nel corso del sesto giro, entrò in contatto con la Tyrrell di Ronnie Peterson e volò fuori dalla pista. La monoposto di Villeneuve finì in un’area che in teoria doveva essere sgombra: un commissario di percorso, che stava cercando di mandar via degli spettatori, e un fotografo persero la vita mentre una decina di persone riportarono ferite più o meno gravi.

L’incidente ebbe una grande eco, soprattutto in Giappone, tanto che la Formula 1 non poté farvi ritorno per un decennio. La terza edizione della corsa fu infatti disputata soltanto nel 1987 a Suzuka, dove l’incantesimo antiferrarista si spezzò: il successo andò a Gerhard Berger, allora pilota della Rossa.

To get more of The Official Ferrari Magazine mix of people, lifestyle, arts and culture: Subscribe now