Quelli del divano e quelli che si sbattono

Sarà perché il mio lavoro mi obbliga a girare sempre al massimo ma non posso capire perché ci sia così tanta gente con la memoria corta

Estimated reading time: 2 minutes

Sono capaci tutti di parlare – culo in poltrona e bicchiere in mano – , di una Ferrari che non andrebbe e non sarebbe capace di dare ad Alonso quello di cui il pilota ha bisogno. Io, che nel motore ci sto da sempre, mi ricordo delle cose che forse qualcuno si è dimenticato: grandi colossi mondiali quali Toyota, BMW e persino Mercedes oggi, con la loro presenza in Formula 1, dimostrano come questa sia difficile, al punto che i primi due se ne sono anche andati, diciamo così, con le pive nel sacco.

Allora come si fa a criticare un costruttore che ha il suo pilota in gara per il titolo a due Gran Premi dalla fine? È sempre uno solo a vincere, ma questo è il bello dello sport. Così come è bello, anche se a me ha fatto un po’ male alla biella, vedere una gara straordinaria come quella di domenica scorsa, per recuperare appena tre punti.

Sono pochi? Forse, se si considera che a Spa e a Suzuka l’eliminazione di Fernando alla prima curva ne è costati ben di più, tanti che, parola di Pistunzen, oggi metterebbero Fernando saldamente davanti. Ma questo è lo sport e la Ferrari è amata perché sa vincere e perché sa anche perdere. E quelli che sono in poltrona ci stiano, perché noi, qui a Maranello, i pistoni li facciamo girare giorno e notte.

To get more of The Official Ferrari Magazine mix of people, lifestyle, arts and culture: Subscribe now
  • Nimaeth

    Tutto perfetto, potete mandare Domenicali a casa ora? :D

  • marco

    Appena 3 punti perché quel rotto nel… fortunello di Vettel ha fatto il pit-stop e… uhm cosa potremmo far succedere? beh certo la safety car è la cosa migliore, e vai!!! Mentre a noi quando va bene finiamo la gara, molto avanti rispetto ai limiti della macchina (vedi Massa). Fernando è un grandissimo non c’è che dire. Se riuscite a dargli quel po’ di aerodinamica in più, quella che ha Vettel, beh non ci sarà storia, credo. Io ci credo! Avanti così!! Ma perché Massa ha avuto il rinnovo? Ma non doveva stare a casa quando ha preso il pezzo di Barrichello in faccia in Ungheria? E’ passato un po’ :) Ciao

  • http://pulse.yahoo.com/_QIXDHWP7I6WKGRFF6YHOMZG77A FilP

    ..belle considerazioni.. ma mi sa che quell’atteggiamento si chiama “sport italiano”, ovvero quello che si fa dalla poltrona! Vale se si parla della Ferrari quando comunque sta lottando per il mondiale dove gli osannati costruttori tedeschi e jap hanno fallito, per la nazionale di calcio quando comunque arriva in finale, magari vale anche quando senza un reale motivo estetico-qualitativo abbiamo comprato una Volkswagen anziche una Lancia.. e poi ci scandalizziamo perché un nostro vanto sta fallendo.. o magari vale anche nel vedere Modena, la patria dell’auto sportiva mondiale, piena di Porsche anzichè di Ferrari o Maserati come accadrebbe in qualunque altro luogo al mondo..
    Che ci possiamo fare, è che forse il nostro vero sport nazionale si chiama “Tafazzismo”: è talmente diffuso sto sport che nemmeno la Ferrari e un Alonso possono farci nulla! non si disperi insomma.. :)

  • ame71

    senza spa e suzuka………….
    comunque io ci credo e come me tantissimi tifosi della rossa dai dai dai…
    qualunque sia il risultato finale io vi ringrazio per le emozioni che ci avete regalato…

  • deb

    Ci crediamo ancora tutti se c’è una cosa che ho imparato dalla F1 e che non si può cantare vittoria fino a quando non si è passati sotto la bandiera a scacchi dell’ultimo giro dell’ultimo gp. Non importa se alla fine Alonso non c’è la farà perché in ogni caso sappiamo tutti che i migliori siamo noi italiani.

  • http://twitter.com/gunma36 Mark Fox

    Domenicali è un ottimo professionista e comunque non credo sia il posto migliore dove postare certi messaggi che dici?

  • http://www.facebook.com/francescoloiacono.concettalobartolo FrancescoLoiacono Concettaloba

    ciao ragazzi ma nn pensate che la nostra amata ferrari sia un po meno veloce della red bull? e poi quel domenicali nn pensate che sia l’ora di mandarlo a casa che nn serve a niente come direttore sportivo? e nn pensate che un massa sia stato schiacciato dalla presenza di alonso????????????? dai ferrari che ancora l’ultima bandiera a scacchi ci può far diventare campioni del mondo!!!!!!!!!!!!

  • Armando Perilli

    come recita quel refrain commerciale “Ti piace vincere facile, eh?…”… oggi tutti a parlare (e sparlare) di una Ferrari che arranca contro un Vettel e R.B. stratosferico… ma Ferrari è Ferrari… Non si discute… si ama e basta… Stefano domenicali non si discute Punto. Fernando Alonso non si discute Punto. Idem Massa Punto. e poi, tutti D.S. di F1, ma solo dopo il G.P. Tutti C.T. della Nazionale, ma solo dopo la partita di turno…. Seguire la Ferrari, capire gli innumerevoli sforzi che fà la squadra tutta, da Montezemolo in giù, è altra cosa… Seguire la Ferrari in tutto il mondo, patire per anni per vederla tornare sul podio, gioire per le vittorie stratosferiche di Kaiser Michel Schumacher, godere dei sorpassi ai “mostri” imbattibili… Seguire le vicende di un campionato falsato da due, ripeto, in cifra, 2 stop alla prima curva di Fernando, costati cinquanta, ripeto, in cifra, 50 punti mondiali di vantaggio, è altra cosa… e se poi la Squadra, il Team, il Sogno Ferrari, invece, ci riporta, magari all’ultima curva dell’ultimo Gran Premio un titolo iridato, TUTTI SU DAL DIVANO A GRIDARE “FORZA FERRARI”… Un po’ di serietà ragazzi, e provate solo ad immaginare quanti sforzi compie tutta la Gestione Sportiva a portare a casa anche solo un punto di campionato…. e provate solo a pensare cosa sareste capaci voi di fare per arrivare ad essere non una squadra di Formula 1, ma un Mito che viaggia a quattro ruote, e che va avanti ininterrottamente dal 1947…. La Ferrari era, è, e rimarrà sempre un qualcosa di semplicemente UNICO nel panorama mondiale dell’automobilismo, e soltanto per questo va amata incondizionatamente…. SEMPRE.