Un morso alla Ferrari

Eddy Cue, uno dei Senior Vice President della Apple, è entrato nel CdA Ferrari. Una mossa geniale del Presidente Montezemolo per allargare ulteriormente gli orizzonti di una azienda come la Ferrari, che fa della tecnologia e della innovazione il proprio credo

Estimated reading time: 2 minutes

Eddy Cue, uno dei Senior Vice President della Apple, è entrato nel CdA Ferrari. Una mossa geniale del Presidente Montezemolo per allargare ulteriormente gli orizzonti di una azienda come la Ferrari, che fa della tecnologia e della innovazione il proprio credo

Sono ormai molti anni che lavoro con Luca di Montezemolo. Quello che mi colpisce ogni volta di lui è la capacità di saper guardare sempre più lontano degli altri. È una cosa che gli riesce naturale, cioè non deve impegnarsi per guardare più lontano, gli viene spontaneo, perché con il suo “naso lungo”, come lui stesso dice, sa capire quali siano le giuste tendenze per l’Azienda di cui è responsabile. Una Azienda tanto importante e delicata quale è la Ferrari.

Mi riferisco alla decisione di fare entrare in Consiglio di Amministrazione un uomo come Eddy Cue, che non solo è uno dei Senior Vice President della Apple, ma che, nell’azienda di Cupertino, ha sviluppato quello strategico settore costituito dall’altra faccia dei tools elettronici che portano la caratteristica Mela. Quella delle App e di tutte le opportunità di business legate alle nuove tecnologie.

Sarebbe guardare poco lontano se ci si domandasse semplicemente se, la Ferrari, pensa di vendere le proprie automobili in Rete. A parte il fatto che questo, pochi lo sanno, avviene già – sono numerosi i casi di clienti interessati che sono arrivati all’acquisto attraverso il nostro sito –; la realtà è che lo sviluppo delle nuove tecnologie è tanto rapido che gli stessi ricercatori non ne conoscono l’esatto confine.

Per questo avere nel CdA di una Azienda come la Ferrari, che sa e deve guardare lontano, un uomo impegnato ad applicare ciò che le tecnologie propongono, è un’opportunità davvero significativa. Senza dimenticare quanta raffinatezza ed eleganza c’è nelle tecnologie nei prodotti che la Apple da sempre fa.

To get more of The Official Ferrari Magazine mix of people, lifestyle, arts and culture: Subscribe now