Felipe ritrovato

La bella gara di Massa in Giappone ha galvanizzato Pistunzen

Estimated reading time: 1 minute

Quando è arrivato a Maranello che sembrava un bambino, Felipe Massa mi era piaciuto subito. Sarà perché è piccolino e anche un po’ cattivello, che l’ho sentito un po’ simile a me. Ero a Fiorano nel 2002 – perché un Pistunzen non può stare lontano dalla pista -, la prima volta che ha guidato una Ferrari Formula 1, e devo dirvi che mi aveva impressionato per la sicurezza che aveva dimostrato fin dal primo giro.

Poi, sapete com’è, io sono rimasto il solito Pistunzen e lui è diventato famoso. Non voglio dire che si desse delle arie con me, per carità, però non era più quel ragazzino tra lo sfacciato e l’impaurito che avevo conosciuto il primo giorno.

In questi ultimi mesi mi è dispiaciuto vederlo così opaco. Avevo persino pensato che non potesse più tornare il Felipe di un tempo. Invece domenica a Suzuka ha guidato davvero bene. E bisogna sapere, lasciatelo dire a me che di piste me ne intendo, che Suzuka insieme a Spa è quella più impegnativa di tutta la stagione.

Bravo Felipe, mi sembra di essere ringiovanito di una decina di anni.

To get more of The Official Ferrari Magazine mix of people, lifestyle, arts and culture: Subscribe now
  • Federico Tobia Lucchi

    GREAT WORK FELIPE! FORZA FERRARI!