L’ingrediente segreto della Ferrari? La perfezione

Gordon Ramsey e la 458 Italia

Chef britannico di fama internazionale, conduttore televisivo di reality show culinari, il pluristellato Gordon Ramsey arriva alla Ferrari per testare cucina e vetture italiane

Estimated reading time: 2 minutes

In cucina, Gordon vince sempre. La sua passione è un’arte di pochi eletti. Qui a Maranello ha dovuto fare i conti con un altro talento, quello Made in Italy del Cavallino Rampante.

Prima, però, ha voluto testare la cucina italiana.
I cuochi del Ristorante aziendale il Podio erano in trepida attesa. Gli hanno proposto i primi del giorno, comprese le classiche e famose tagliatelle alla bolognese. Poche forchettate, attimi di silenzio e poi il giudizio: “Delicious!”. Esame passato per i cuochi del Ristorante aziendale della Ferrari!
Dopo gli applausi, sospiri di sollievo e strette di mano, gli Chef hanno recuperato il sorriso e sono tornati a lavoro, mentre Gordon ha proseguito la sua visita al Tailor Made e all’Atelier, prima di scoprire che in Italia non ci si emoziona solo a tavola davanti a un prelibato piatto, ma anche in pista, alla guida di una vera Ferrari.
La prima adrenalina assaggiata dallo Chef è stata servita da “una vettura fantastica e sexy”. Con il collaudatore Raffaele de Simone, sul circuito di Fiorano, Ramsey ha sfrecciato al volante della nuova nata F12berlinetta. E dopo i suoi 740 CV, non sazio, ha voluto provare anche la 458 Italia.

Gordon Ramsey, che in cucina raggiunge la perfezione, ha potuto toccare con mano l’eccellenza del lavoro italiano, ricordando che “Dal momento in cui entri in macchina, così come in azienda, al momento in cui esci hai in mente una sola parola: perfezione. Intendo perfezione al 100%, è davvero incredibile. E la passione, la passione pervade ogni angolo della Ferrari e tutti i suoi dipendenti: dalla cucitura a mano degli interni, all’assemblaggio del motore agli straordinari collaudatori”.

To get more of The Official Ferrari Magazine mix of people, lifestyle, arts and culture: Subscribe now