L’astronauta Paolo Nespoli testa la 458 Italia

Paolo Nespoli con Massa e il Presidente Montezemolo

Di velocità elevate è già esperto, ma le emozioni provate a bordo di una Ferrari sono salite sino alle stelle: l’astronauta Paolo Nespoli in visita a Maranello.

Estimated reading time: 2 minutes

“Ti aspettiamo presto qui”. “Non appena atterro, vi farò visita!”
L’ultima volta che si erano parlati si trovavano a centinaia di migliaia di chilometri l’uno dall’altro. Uno, Luca di Montezemolo, era seduto alla sua scrivania. L’altro, Paolo Nespoli, era sospeso senza gravità. Uno era alla sede della Ferrari. L’altro, invece, era in orbita attorno alla Terra a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Nel luglio del 2011, si sono finalmente incontrati e stretti la mano a Maranello. “Sono felice di aver avuto una nuova possibilità di visitare il luogo dove nascono le macchine più belle del mondo”.
Nella vita di Nespoli le esperienze estreme sono all’ordine del giorno, ma il cammino che lo ha condotto in Ferrari gli ha permesso di emozionarsi anche salendo a bordo di una 458 Italia Rosso Tristrato col tetto nero: “Ero già stato qui nel 2008 ma ogni volta è un’emozione nuova. E poi stavolta ho anche potuto provare l’ebbrezza di guidare una Ferrari in pista: per fortuna avevo accanto un istruttore d’eccezione come Felipe Massa!”

E’ proprio Felipe che, ospitandolo al posto passeggero, gli ha insegnato i segreti di una guida d’eccezione sul tracciato di Fiorano e facendogli sperimentare cosa vuol dire volare tenendo i piedi – e gli pneumatici – per terra. Infatti, seppur curioso di vedere la Terra dall’alto e di sapere cosa si prova nello spazio, Massa ha però confessato a Nespoli che, in ogni caso, preferisce viaggiare su strada.

E dopo essersi scambiati emozioni e racconti, Nespoli saluta Montezemolo, con uno sguardo al cielo e il cuore in pista.

Pubblicato nel Luglio 2011

To get more of The Official Ferrari Magazine mix of people, lifestyle, arts and culture: Subscribe now