250 Pininfarina Speciale

Pleasure beach

La California ha una passione speciale per le automobili di pregio e ogni anno, nel mese di agosto, a Monterey si tiene un evento imperdibile, che culmina con il celebre Pebble Beach Concours d’Elegance. I modelli Ferrari sono stati protagonisti dell’evento fin dalla prima edizione, sia nella categoria GT sia con i più ricercati modelli da competizione

California T, eccola

California T, eccola

Raffinata eleganza e un motore Turbo ispirato dalla Formula 1 che rafforza le qualità dei motori aspirati Ferrari. Stesso sound, coppia progressiva e continua, ben 560 cavalli e una sensibile riduzione di emissioni e consumi. La California T è il modello perfetto per chi vuole avere, allo stesso tempo, una grintosa berlinetta fedele alla miglior tradizione del Cavallino rampante e una esaltante spider da utilizzare nei momenti di relax

La guida Ferrari: TORINO

La guida Ferrari: TORINO

Prima capitale del Regno d’Italia, Torino ne mantiene ancora l’allure aristocratica, riservata e schiva. Oggi resta la capitale dell’automobilismo italiano, sede della Fiat e degli Agnelli, così come delle famiglie Bertone, Pininfarina e Giugiaro e di tanti artigiani e specialisti dell’automotive. Con la sua storia regale a fare da sfondo, Torino guarda al futuro, e si vota al design e all’arte contemporanea, puntando, anche stavolta, a diventarne il punto di riferimento. Presentiamo il meglio di questa città intrigante

Originale e unico

Originale e unico

Un numero crescente di clienti è alla ricerca di suggerimenti da parte degli specialisti del programma Tailor-made a Maranello, ciascuno con qualcosa di diverso in mente. Nelle pagine seguenti presentiamo alcuni esempi di quello che si può fare con il programma, da Paolo Pininfarina cha ha realizzato una FF in linea con i gusti di suo padre Sergio, a coloro che volevano ricreare i modelli classici del passato Ferrari, con stemmi, materiali e colori originali. Quando si tratta di personalizzare la propria auto, i limiti non esistono

Missili in giardino

Missili in giardino

Popolarissime negli anni ’50 e ’60, le corse con modelli spinti da motori a scoppio fanno tuttora parte degli sport motoristici. Bastano un piazzale e un palo attorno al qual farle girare, a volte a più di 300 all’ora. Scopriamo questa realtà grazie ad uno dei più grandi esperti del mondo

Garanzia di valore

Garanzia di valore

Il reparto Ferrari Classiche a Maranello svolge un’attività fondamentale in questo momento di continua crescita del valore delle Ferrari: quella di certificarne l’autenticità. In più, se richiesto, garantisce restauri nel pieno rispetto dei progetti originali

The 458 Italia with Sugarloaf Mountain in the background photo Americo Vermelho

La Guida Ferrari: Rio de Janeiro

Inserita nel 2012 dall’UNESCO tra i beni patrimonio dell’umanità, Rio de Janeiro è nota come la Cidade Maravilhosa (la città meravigliosa), un vero spettacolo per la natura, dove le spiagge di sabbia, il mare blu trasparente e le montagne dalla densa vegetazione tropicale contrastano con lo sviluppo urbano incontrollato. Tra le bellezze della città, forse ancora più rinomata del carnevale annuale, c’è la cima della montagna del Corcovado con la statua del Cristo Redentore che domina un paesaggio realmente unico

Il meglio di tutti e due i mondi

Il meglio di tutti e due i mondi

Gli incredibili risultati di John Surtees, riuscito a vincere il Campionato del mondo sia su due che su quattro ruote, rimangono insuperati. Incontriamo un uomo davvero straordinario, uno che è parte della storia della Ferrari

Un'annata eccellente

Un’annata eccellente

Nessun pilota come Mario Andretti ha saputo interpretare da grande campione sia le gare americane che quelle europee. In Formula 1 e nella gare Sport Andretti ha portato al successo le Ferrari. Oggi il suo cuore è sempre da corsa, ma la sua passione è per il vino, nella Napa Valley

Luca di Montezemolo poses with the LaFerrari

Lavorare insieme

Da sempre Luca di Montezemolo chiede alle persone Ferrari di raggiungere il massimo lavorando in team. E lui è il primo a darne l’esempio